Flai Cgil Emilia Romagna

False cooperative, appalti illeciti, caporalato e somministrazione illegale di manodopera nel settore della macellazione, lavorazione e trasformazione delle carni

Home
Le inchieste
il Paese del maiale
Rassegna stampa
 
Rapporto Agromafie
La depenalizzazione
Iniziative FLAI CGIL

 

Il caso Castelfrigo
Il caso Alcar Uno
Il caso INALCA
Il caso SUINCOM
L'OMICIDIO
Il caso LIBERA
Il caso ITALPIZZA
Il caso Mec Carni
Il caso Work Group
Il caso Italcarni
Il caso Esselunga
Il CRAC PowerLog
Il caso PowerLog
Prosciutti e salumi
Coop e caporalato
Somministrati
Norme calpestate
Reggio Emilia
Foto
Info
 

Skype Me™!

 

GLI EFFETTI DISTORSIVI DELLA DEPENALIZZAZIONE DI MANODOPERA INTRODOTTA CON IL DECRETO LEGISLATIVO 8/2016
 

SOMMINISTRAZIONE IRREGOLARE DI MANODOPERA NEL SETTORE DELLA MACELLAZIONE, LAVORAZIONE E TRASFORMAZIONE DELLE CARNI

Slide con cui cerchiamo di sintetizzare come si sviluppa la somministrazione irregolare di manodopera tramite discutibili appalti, come si organizza, quali conseguenze per il settore, i condizionamenti del contesto internazionale, le responsabilità dei grandi marchi della salumeria italiana e della Grande Distribuzione Organizzata e l’incoerenza  della Legge 199/16 (contro il caporalato) con la depenalizzazione introdotta dal Dlgs 8/2016 [scarica]


Paolo Pennesi

Pennesi: "Boom esternalizzazioni illecite in ultimi 3 anni"

Per Paolo Pennesi, Capo dell'Ispettorato nazionale del lavoro, le depenalizzazioni degli appalti e della somministrazione illecita di lavoro "hanno attenuato qualcosa dal punto di vista della deterrenza"

Sempre secondo Pennesi "Negli ultimi 3 anni abbiamo registrato una grande crescita delle ipotesi di esternalizzazioni illecite riscontrate, e cioè di appalti e somministrazioni illecite. Si è passati da 8.320 ipotesi di violazione nel 2014 a 9.620 nel 2015 con un incremento del 16%. Per arrivare al 2016 con 13.416 ipotesi di violazione in materia, con un incremento del 39% rispetto al 2015. E' un fenomeno che desta preoccupazione" [Leggi]

[testo del Rapporto 2016 dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro]


Al caporalato degli appalti e ai "furbetti delle false cooperative", il Ministero del Lavoro continua a fare regali. C'è qualche lobby che sta lavorando dietro le quinte? [leggi]

Un nuovo regalo al sistema degli appalti: la depenalizzazione del reato di somministrazione illecita di manodopera e il tetto di 50.000 euro alla sanzione amministrativa. Il servizio del TG3 Emilia-Romagna, del 28 agosto 2016, con l'intervista a Marco Bottura, segretario della FLAI-CGIL di Modena [guarda]




CHI PAGA PER I "FURBETTI DELLE COOPERATIVE"? I CAPORALI DELLE COOPERATIVE O LE AZIENDE COMMITTENTI?

No pagheranno, per ora, i più sfigati, i meno potenti, quelli che non hanno santi in Parlamento e nemmeno il diritto di voto: gli "schiavi" delle false cooperative! [Leggi]

 


FILIERA DELLE CARNI: LETTERA APERTA DELLA FLAI CGIL EMILIA ROMAGNA AL MINISTRO POLETTI E GUIDI, IN MERITO ALLA CONCORRENZA SLEALE CHE SI STA GENERANDO CON L'IMPIEGO DELLE FALSE COOPERATIVE NEGLI APPALTI