Flai Cgil Emilia Romagna

False cooperative, appalti illeciti, caporalato e somministrazione illegale di manodopera nel settore della macellazione, lavorazione e trasformazione delle carni


Home
Seguici su Facebook
 
Le inchieste
il Paese del maiale
Rassegna stampa
 
Rapporto Agromafie
La depenalizzazione
Iniziative FLAI CGIL

 

Il caso Citterio
Il caso Castelfrigo
Il caso Alcar Uno
Il caso INALCA
Il caso SUINCOM
L'OMICIDIO
Il caso LIBERA
Il caso ITALPIZZA
Il caso Mec Carni
Il caso Work Group
Il caso Italcarni
Il caso Esselunga
Il CRAC PowerLog
Il caso PowerLog
Prosciutti e salumi
Coop e caporalato
Somministrati
Norme calpestate
Reggio Emilia
Foto
Info
 

Skype Me™!

 

Prosciutti, salumi e false cooperative

FALSE COOPERATIVE NEI PROSCIUTTIFICI DI PARMA E SAN DANIELE

La proliferazione delle false cooperative arriva anche nelle zone tipiche di produzione dei salumi più pregiati del nostro Paese. Ai benpensanti e alle belle penne che parlano di salubrità degli alimenti e di sicurezza alimentare, ma anche di lotta alla contraffazione, continuo ad affermare che anche le condizioni di lavoro sono importanti per garantire quelle condizioni.

Come evidenzio in questo sito, quando c'è sfruttamento del lavoro, evasioni ed elusioni fiscali e contributive c'è spesso contraffazione dei marchi, scarse condizioni di sicurezza alimentare e sul lavoro, ma anche la formazione di un brodo di coltura congeniale  alla criminalità organizzata.

Continuo a credere nella tanto decantata "Responsabilità Sociale" ed "Etica" propagandata dalle grandi imprese della salumeria italiana, perchè è un valore che misurerà la vera competizione tra le imprese nel prossimo futuro.  Dispiace, però, dover misurare la poca coerenza, da parte delle imprese committenti, quando appaltano solo per abbassare il costo del lavoro sapendo bene che questo causa pesanti condizioni ai lavoratori occupati nelle imprese appaltatrici.

La "Responsabilità Sociale" ed "Etica" non si ferma e non si misura solo sui dipendenti diretti, ma anche su quelli indiretti occupati nelle false cooperative che comunque, dipendono economicamente dall'impresa committente che sfoggia il suo bel bollino etico!

La qualità dei prodotti, come quella della salumeria italiana, ma anche dei prosciutti di Parma e San Daniele, si misura anche con la qualità del lavoro!

Umberto Franciosi

DENUNCIA DELLA FLAI CGIL DI UDINE: COOPERATIVE SOTTOPAGATE DAI PROSCIUTTIFICI.

Morocutti (FLAI CGIL Udine): prezzi non adeguati agli aumenti del Contratto Nazionale di Lavoro

Messaggero Veneto. Produzione bloccata. E i lavoratori dipingono il cancello. I dipendenti Brendolan attendono la messa in liquidazione


Prosciuttifici: esposto della FLAI CGIL di Parma alla Procura della Repubblica [leggi]


SPECIALE FALSE COOPERATIVE E CAPORALATO A PARMA


Comunicato stampa della FLAI CGIL di Parma del 25 novembre 2010

"BENE I CONTROLLI NEI PROSCIUTTIFICI, SI FACCIA PULIZIA"

Eppur qualcosa si muove nella vicina provincia di Parma! Una provincia nella quale germoglia il marciume false cooperative esportate da imprenditori delle carni e dei prosciutti che risiedono a Modena


La precedente denuncia pubblica dei sindacalisti di Parma su "rischio caporalato" anche nei prosciuttifici[leggi]


FUMO DI CAMORRA SULLA CORONA DEL RE. Lavoratori invisibili. Un certificato etico sulla manodopera

I sindacati la certificazione anche per chi lavora le preziose cosce suine del Parma DOP.

Il Nuovo di Parma del 10 settembre 2010 [leggi l'articolo]

Sbollatura prosciutti

CIBO CRIMINALE, ABBIAMO AGGIUNTO UN POSTO A TAVOLA. SI E' SEDUTA LA MAFIA

Libro sicuramente da leggere di Mara Monti e Luca Ponzi.  Si narra di fatti ed eventi ampiamente rendicontate in questo sito.

Un assaggio lo si può già trovare in rete [leggi]

 

Gazzetta di Modena. "Cibo criminale". Un libro sul business dell'agromafia

 


intermediazione di manodopera nei prosciuttifici di SAN DANIELE

 

La malapianta delle false cooperative attecchisce ormai ovunque. L'attacco della FLAI CGIL del Friuli VG: NO AI LAVORATORI INVISIBILI

 

 

 

 

Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele

Non vede, non sente e non parla

Il Messaggero Veneto del 9/11/11 [leggi]


PM Guariniello: "Molte responsabilità restano nell'ombra e allora non ci si può stupire se molte indagini per frodi finiscono spesso con l'archiviazione" ha detto Guariniello che ha aggiunto "Bisogna evitare che tra gli imprenditori che commettono reati di frodi alimentari si diffonda un senso di impunità e che i processi in questo campo procedano in modo troppo lento"


Rapporto ASSICA su andamento mercato dei salumi in Italia nel 2009

L'industria dei salumi se la ride, mentre la macellazione e la lavorazione delle carni piangono! Un'ulteriore prova che è necessario, oggi più che mai, di una seria politica di "responsabilità della filiera" [leggi]