Flai Cgil Emilia Romagna

False cooperative, appalti illeciti, caporalato e somministrazione illegale di manodopera nel settore della macellazione, lavorazione e trasformazione delle carni

Home
Seguici su Facebook
 
Le inchieste
il Paese del maiale
Rassegna stampa
 
Rapporto Agromafie
La depenalizzazione
Iniziative FLAI CGIL
Osservatorio Diritti

 

Il caso Citterio
Il caso Castelfrigo
Il caso Alcar Uno
Il caso INALCA
Il caso SUINCOM
L'OMICIDIO
Il caso LIBERA
Il caso ITALPIZZA
Il caso Mec Carni
Il caso Work Group
Il caso Italcarni
Il caso Esselunga
Il CRAC PowerLog
Il caso PowerLog
Prosciutti e salumi
Coop e caporalato
Somministrati
Norme calpestate
Reggio Emilia
Foto
Info
 

Skype Me™!

 

IL TERZO RAPPORTO AGROMAFIE

Osservatorio "Placido Rizzotto" - Flai Cgil Nazionale

Le false cooperative entrano nella nuova edizione del Rapporto

 

Nel Terzo Rapporto Agromafie, la Flai Cgil Nazionale, ha indagato e fotografato con dei ricercatori universitari,  in  modo puntuale  e  scientifico,  il  fenomeno  del  caporalato  e  dello  sfruttamento  in agricoltura  ed  in  altri  settori  dell’agroalimentare nazionale, ma anche del nostro territorio regionale, come quello della macellazione e trasformazione delle carni, filiera strategica nell’economia emiliano romagnola, in particolare quello modenese.

I dati sulla filiera dell’illegalità,  sullo  sfruttamento,  sui  costi  economici  e  sociali del  fenomeno  "caporalato"  sono  il  cuore  di  questo  nuovo  Rapporto. Nel Rapporto sono presenti dati nazionali, regionali e locali, con un particolare approfondimento sul distretto delle carni modenese.

Nella  pubblicazione  trovano  ampio  spazio  le  storie  di  lavoratori  e  lavoratrici  che hanno  vissuto  sulla  propria  pelle  il  caporalato, quello “agricolo”, ma anche quello gestito dalle false cooperative.

Nel Rapporto, oltre  alle  storie  di  denuncia,  si  trovano  le  testimonianze  di  come  il sindacato, a livello nazionale e locale,  abbia  intrapreso  azioni  di  contrasto  al  fenomeno: dall’operatività  del  sindacato  di  strada,  alle  proposte  di  legge  regionali,  alla Rete  per  il  lavoro  agricolo  di  qualità,  per  arrivare  alla legge appena approvata contro  il  caporalato.

In questa pagina lo stralcio del Rapporto con il capitolo "Il contesto agro-zootecnico, il comparto della macellazione delle carni e le condizioni di ingaggio e di lavoro degli stranieri. Il caso di Modena (Emilia-Romagna)".

 

[Scheda sintetica sul fenomeno agromafie e false cooperative]


Presentazione del 3° rapporto agromafie dell'Osservatorio Placido Rizzotto

 approfondimento sul distretto alimentare modenese

Modena, 4 novembre 2016

 

Servizio del TG3 Emilia Romagna

Servizio del Teleradiocittà Modena


 


Per non dimenticare. False cooperative, contraffazione alimentare e infiltrazioni mafiose. Una storia caduta nel dimenticatoio

 

 

Qualche vecchia, ma sempre attuale, notizia

Guardia di Finanza e false cooperative

Raccolta delle operazioni più importanti da parte dell'unico organo dello Stato che cerca di fare qualcosa di concreto contro le false cooperative

[leggi]

MARZO 1996 CORRIERE DELLA SERA: MA CHE STRANE COOPERATIVE, SONO PIENE DI "CAPORALI". Articolo ben fatto che sembra scritto oggi, simbolo dell'Italia gattopardesca! Un fenomeno, quello delle false cooperative, che tutti dicono di voler contrastare, ma che si diffonde sempre di più. Questo articolo, dopo 17 anni, ne è una testimonianza.
NOVEMBRE 1999 RISPOSTA A INTERROGAZIONE DEL SENATORE ALBERTINI SUI CASI DI INTERMEDIAZIONE DI MANODOPERA PRESSO L'INALCA SPA (GRUPPO CREMONINI) (da pag. 3 a pag. 5)
30 ottobre 2014 Maxitruffa con le finte cooperative. Evasione per 67 milioni

20 ottobre 2013 Il Resto del Carlino MO. "Poca sicurezza, dipendenti danneggiati". Azienda a processo per lesioni colpose

20 ottobre 2013 Gazzetta di Modena. Lesioni sul lavoro in prosciuttificio: otto a processo

20 ottobre 2013 Modena Qui. "Lavoro troppo usurante". E la SUINCOM è a processo

Caporalato tedesco

GERMANIA, SCHIAVI DA MACELLO

[Leggi articolo di Lettera43]

 

La  macellazione in Germania dall'Internazionale di novembre 2013.

[leggi l'articolo]

Sbollatura prosciutti

CIBO CRIMINALE, ABBIAMO AGGIUNTO UN POSTO A TAVOLA. SI E' SEDUTA LA MAFIA

Libro sicuramente da leggere di Mara Monti e Luca Ponzi.  Si narra di fatti ed eventi ampiamente rendicontate in questo sito.

Un assaggio lo si può già trovare in rete [leggi]

 

Gazzetta di Modena. "Cibo criminale". Un libro sul business dell'agromafia

l Fatto Quotidiano.it.

le mani della camorra sulle false cooperative [sito web]

Pesante e drammatica testimonianza di una lavoratrice occupata in una falsa cooperativa

Da il Messaggero del 1 settembre 2010

NON E' UNO SCHERZO!

LA COLOMBIA COME MODENA: FALSE COOPERATIVE CHE NON HANNO NULLA DA INVIDIARE ALLE NOSTRE!

Leggete l'articolo, ignorate per alcuni minuti i riferimenti geografici e questa storia narrata può essere una delle tante presenti qui a Modena! Buona Lettura.

"LA RIBELLIONE DEI CANEROS COLOMBIANI"

[sito internet] [articolo]

Modena, dicembre 2008

False cooperative e stipendi cinesi

4.82 € all'ora con "contratti pirata" [leggi]

ASL di Foggia. Luglio 2008

SIAMO AL DELIRIO: SI APPALTA ANCHE IL SERVIZIO DEL 118 A FALSE COOPERATIVE!

Dieci cooperative che hanno in appalto il servizio del 118 a Foggia. La putrida melma delle false cooperative continua la sua inesorabile avanzata in tutti i settori senza nessun contrasto.

FALSE COOPERATIVE A MODENA: finalmente i controlli e le sanzioni, ma nel settore delle carni ancora stiamo attendendo i controlli annunciati da quasi un anno!

Prime sanzioni da 25 mila euro

DPL, SCOPERTI 30 OPERAI IN NERO

Gazzetta di Modena del 1/4/08

Blitz della DPL in cinque aziende

SCOPERTI 30 DIPENDENTI IN NERO

Resto del Carlino di Modena del 1/4/08

BANCAROTTA, CONDANNATO DIRIGENTE DI COOPERATIVA

Resto del Carlino di Modena 3/4/08

CAPO DI COOPERATIVA DI FACCHINAGGIO PRESO CON 4 CHILI DI HASCISC

Gazzetta di Modena del 3/4/08

Il Protocollo firmato il 23 luglio 2007 impegnava il governo ad intervenire sulle cooperative spurie e il dumping contrattuale da esse generato. Il 10 ottobre 2007 viene firmato il "Protocollo cooperazione", ma purtroppo solo generici impegni e rimandi ad osservatori che dovranno osservare ciò che è osservato da tutti da anni! Del contrasto alla somministrazione irregolare e al nuovo caporalato praticamente nulla!

[Testo del protocollo del 23 luglio 2007]

[estratto sulle cooperative spurie]

Mafia, caporalato, arresti, presunte mazzette a sindacalisti all'Alcar Uno, furbetti delle cooperative e criminalità organizzata, ma chi paga il prezzo più pesante sono gli schiavi delle false cooperative [guarda]

Servizio di Rai 3 Emilia Romagna del 29 gennaio 2017

Paolo Pennesi

Pennesi: "Boom esternalizzazioni illecite in ultimi 3 anni"

Per Paolo Pennesi, Capo dell'Ispettorato nazionale del lavoro, le depenalizzazioni degli appalti e della somministrazione illecita di lavoro "hanno attenuato qualcosa dal punto di vista della deterrenza"

Sempre secondo Pennesi "Negli ultimi 3 anni abbiamo registrato una grande crescita delle ipotesi di esternalizzazioni illecite riscontrate, e cioè di appalti e somministrazioni illecite. Si è passati da 8.320 ipotesi di violazione nel 2014 a 9.620 nel 2015 con un incremento del 16%. Per arrivare al 2016 con 13.416 ipotesi di violazione in materia, con un incremento del 39% rispetto al 2015. E' un fenomeno che desta preoccupazione" [Leggi]

[testo del Rapporto 2016 dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro]

ROSSI CARNI VIGNOLA, FIRMATO L’IMPORTANTE ACCORDO PER L’ASSUNZIONE DIRETTA DEI 73 LAVORATORI IN APPALTO
Distretto della lavorazione delle carni, l'abuso di "trasferta italia" nelle buste paga da parte delle aziende, si sta ritorcendo contro i lavoratori

Macellazione: attività criminale organizzata, frode, riciclaggio di denaro, evasione IVA, appalti irregolari, lavoratori in nero e lavoratori clandestini. Cercasi qualche imprenditore indignato!

900 lavoratori di cooperative, di cui 440 stranieri e 386 senza contratto di lavoro. 8 milioni di euro di frode fiscale, attraverso false fatturazioni a società fittizie per evadere l’IVA. Questo è il risultato di una vasta operazione condotta da oltre 200 agenti di diversi servizi.

Non è accaduto in Italia ma in Polonia, presso il macello Pini di Kutno, il 5 dicembre scorso, come si apprende da notizie di stampa italiana ed estera [leggi]